Astra Make-Up, ecco i prodotti che ho provato!

Buongiorno ragazze, oggi vi parlo di Astra Make-Up, brand low-cost italiano che di recente ha rinnovato la propria immagine lanciando nel contempo diverse interessanti novità e il proprio store online.

Ho effettuato un primo ordine online e poi mi sono accorta che nel mio IperSoap di fiducia era presente uno stand del brand molto ben fornito e ho potuto così vedere dal vivo tutti i prodotti e scegliere altri prodotti che mi interessavano.

Come vedete la mia collezione è piuttosto ben fornita e ho già provato i prodotti pr diverso tempo, quindi vi mostrerò ognuno nel dettaglio dandovi anche la mia opinione.

Temptation Palette

Le Temptation Palette sono una delle novità del brand. Si tratta di palette di ombretti da 12 colori ciascuna dal finish matte e metallico. La gamma comprende tre palette, ovvero:

  • Nude Temptation;
  • Warm Temptation;
  • Jewels Temptation, la più originale e varia, contiene sia toni caldi che toni freddi.

Il pack è semplice, in plastica rigida trasparente ma al contempo pratico, solido e compatto.

Ogni palette contiene 15 gr di prodotto, il PAO è di 12 mesi e, come tutti i prodotti Astra è made in Italy.

Io ho acquistato le prime due, che ora vi mostro nel dettaglio.

Partiamo dalla Nude Temptation, che come suggerisce il nome racchiude al suo interno nuances dai toni neutri del taupe, crema, champagne e nocciola dal finish matte o metallico.

Vediamo ora la sorellina, la Warm Temptation.

Questa palette è ispirata dai colori del tramonto e della terra e infatti contiene ombretti dai toni caldi aranciati, bronzati e marroni.

Entrambe le palette mi piacciono molto, anche se per gusto personale prediligo la Warm dai toni caldi. Gli ombretti sono setosi al tatto e scriventi, la resa sugli occhi è buona e su di me, con al di sotto un primer, durano benissimo per tutto il giorno.

Le Temptation Palette sono in vendita sul sito del brand al prezzo di 8,90 euro e vi posso dire che il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo. Se cercate palette pratiche da utilizzae tutti i giorni mi sento davvero di consigliarvele!

#instavolume Mascara

L’altro prodotto per gli occhi che ho acquistato è il mascara #instavolume, che promette volume con una sola passata senza grumi.

Lo scovolino è in setole tradizionali dalla forma a clessidra di media grandezza.

La confezione contiene 10 ml di prodotto e il PAO è di 6 mesi.

Ho dato diverse chance a questo mascara, ma purtroppo non fa al caso mio. Su di me l’effetto volumizzante si percepisce poco e tende ad appiccicarmi le ciglia, effetto che non amo per nulla.

Se però vi incuriosisce potreste comunque dargli una chance, dato il prezzo davvero modico di 2,90 euro sul sito ufficiale.

Romance Palette

Passiamo ora ai prodotti per il viso e all’altra interessante novità proposta dal brand, ovvero le Romance Palette.

Anche in questo caso la gamma comprende tre palette, infatti oltre alla Pink e alla Peach che vedremo insieme, esiste anche la Mauve, la più scura delle tre.

Ogni palette co di due polveri da contouring per definire i volumi del volto, un illuminante iper pigmentato e un blush setoso dal finish delicatamente satinato.

Ogni palette contiene 8 grammi di prodotto e ha un PAO di 12 mesi.

Come suggeriscono i nomi la Pink è caratterizzata da toni rosati, mente la Peach da toni più pescati, anche se non c’è una grande differenza tra le due.

Vediamo gli swatches e dopo vi dico cosa ne penso.

La differenza principale a mio avviso si rileva tra le due polveri da contouring/bronzing. Quella della Pink è infatti neutro-fredda e quindi adatta per il contouring, quella della Peach è più calda e può essere utilizzata come delicato bronzer.

La polvere chiara la uso soprattutto per terminare la sfumatura degli ombretti sotto l’arcata sopraccigliare e la trovo perfetta per me che non amo colori troppo luminosi in quella zona.

I due blush sono entrambi piuttosto delicati ma stratificabili, perfetti per un look veloce da tutti i giorni.

Gli illuminanti sono molto pigmentati e scriventi e l’effetto sul viso è davvero bello.

In generale tutte queste polveri sono setose al tatto, facili da lavorare e da sfumare. La durata su di me è buona, anche se trovo che a fine giornata, quindi dopo una dozzina di ore dall’applicazione , il colore si sia un po’ affievolito cosa che ad esempio non mi succede con le polveri di Mulac.

Il costo delle Romance Palette è di 6,90 euro sul sito ufficiale e anche queste per me sono consigliatissime e davvero pratiche da utilizzare tutti i giorni.

Long Stay Concealer

Altro prodotto per la base che ho deciso di acquistare è il Long Stay Concealer, un correttore fluido a lunga tenuta che promette di correggere, levigare e proteggere dai raggi UV, grazie al suo filtro solare SPF 15.

La confezione contiene 4,5 ml di prodotto e il PAO è di 6 mesi.

L’effetto levigante e riempitivo è dovuto alla presenza dicomponenti siliconici che lo rendono un prodotto estremamente performante.

La texture è liquida ma non troppo, è facile da sfumare e la coprenza è davvero buona. La tenuta è ottima ed è un prodotto che mi sta piacendo davvero tanto. Per me l’unica pecca è che mi secca un pochino la zona, di più rispetto ad altri correttori, quindi è fondamentale idratare bene la pelle prima dell’applicazione.

Il costo del Long Stay Concealer è di 4,90 euro sul sito ufficiale e a mio avviso merita sicuramente una chance!

Hydra Lipsclik

Veniamo ora ai prodotti per le labbra partendo dall’Hydra Lipsclick, un rossetto dal finish vinilico e dal potere volumizzante.

Astra_Hydra Lipsclick.jpg

Come si può vedere la parte centrale dello stick è di colore diverso e racchiude sostanze idratanti come vitamina E, un mix di olii e acido ialuronico. La formula contiene inoltre un complesso soft focus che nasconde e leviga le imperfezioni per labbra definite, sensuali e volumizzate.

La confezione contiene 4,1 grammi di prodotto e il PAO è di 18 mesi.

Astra_Hydra Lipsclick swatch.jpg

Questo è uno dei prodotti che ho acquistato dal sito e purtroppo ho proprio sbagliato il colore. Si tratta infatti di un marrone piuttosto scuro dal sottotono neutro-freddo col quale non riesco proprio a vedermi.  La formulazione comunque mi sembra buona, quindi magari alla prima occasione acquisterò un colore più adatto a me.

Il prezzo degli Hydra Lipsclick è di 5,90 euro sul sito ufficiale del brand ed è disponibile in 8 colorazioni.

Hypnotize Liquid Lipstick

Finiamo i prodotti per le labbra parlando dei rossetti liquidi Hypnotize la cui gamma è di recente stata ampliata con cinque nuove colorazioni dai toni nude.

Astra_Hypnotize Liquid Lipstick.jpg

Si tratta appunto di rossetti liquidi no transfer, a lunga durata e ad alta coprenza. Sono disponibili in due finish, matte o satinato.

La confezione contiene 4 ml di prodotto e il PAO è di 12 mesi.

La texture è cremosa ma non pastosa, rimane leggera sulle labbra e quasi non si sente. La durata è davvero buona, assimilabile a quella di rossetti liquidi di brand ben più costosi.

Astra_Hypnotize Liquid Lipstick swatch.jpg

Io ho scelto il colore Gipsy, uno dei nuovi nude, e trovo sia bellissimo.

Il prezzo degli Hypnotize Liquid Lipstick è di 4,90 euro sul sito ufficiale del brand e ve li consiglio assolutamente se siete amanti dei rossetti liquidi, trovo infatti che siano davvero un ottimo prodotto!

Makeup Blendere e Blush Brush

Finiamo con i due accessori che ho acquistato, la Makeup Blender e il pennello Blush Brush.

Astra_accessori.jpg

La blender purtroppo non mi ha entusiasmata, perchè per me è un pò troppo densa e poco morbida mentre per mio gusto personale preferisco le spugnette più morbide.

Il prezzo della Makeup Blender è di 3,90 euro sul sito ufficiale.

Il pennello invece mi piace molto! Le setole sono morbide e in generale è rifinito molto bene, con manico in legno e ghiera in materiale antiossidante.

Anziché per il blush prediligo utilizzarlo per l’illuminante o per il contouring e per questi impieghi lo trovo ottimo. Permette di prelevare la giusta quantità di prodotto e di sfumarlo facilmente.

Il prezzo del Blush Brush è di 5,90 euro sul sito uffiale del brand.

Bene ragazze, anche per questo post è tutto. Che ne dite di questi prodotti? Vi è venuta voglia di provarne qualcuno? Riassumendo per me sono assolutamente promosse le palette occhi e viso, il correttore, il rossetto liquido e il pennello. Vi aggiornerò su eventuali futuri acquisti! See you soon al prossimo post! 😘

Feminine Collection by Mulac Cosmetics

Buongiorno ragazze, oggi parliamo nuovamente di Mulac Cosmetics e per la precisione della Feminine Collection.

Mulac_Feminine.jpg

Come la precedente collezione Womanly, di cui vi avevo parlato qui, anche la Feminine nasce per celebrare la donna, e in particolare la sua libertà e la sua determinazione. Feminine rappresenta quindi la donna sicurà di sè, dal forte carattere e libera. Il simbolo della collezione è la farfalla, che ritroviamo anche sul pack, che sta a indicare la bellezza e la metamorfosi della donna.

Rispetto alla Womanly, caratterizzata da tonalità rosate, per la Feminine è stato scelto il beige aranciato caldo quale colore caratterizzante della collezione.  Ritroviamo questa differenza anche nelle due box delle collezioni, infatti quella della Womanly era color rosa malva, mentre quella della Feminine è beige caldo.

Mulac_Feminine pack.jpg

Come vedete un’altra differenza tra i due pack è la dimensione, infatti la box della Feminine è molto più grande della sua precedente sorellina.

La Feminine Collection si compone di quattro rossetti liquidi opachi e di quattro rossetti vinilici, novità assoluta del brand.

Mulac_Feminine 2.jpg

Mulac_Feminine 3

Sia la box che i singoli rossetti hanno un pack davvero elegante e curato nei minimi dettagli.

Mulac_Feminine 4.jpg

I rossetti liquidi hanno il corpo del pack opaco, mentre i rossetti vinilici hanno il pack lucido. Su entrambi da una parte è riportata la scritta Feminine e dall’altra il logo Mulac.

Mulac_Feminine 6.jpg

Mulac_Feminine 7.jpg

Chi conosce già i precedenti rossetti liquidi di Mulac, le Velvet Ink, noterà una grande differenza nel pack, rinnovato e decisamente più elengante. Cindy nel suo video di presentazione (che vi linkerò in fondo al post) ci dice che anche la formulazione è cambiata, è più leggera ed elastica delle precedenti, meno tenace ma anche più confortevole.

Mulac_Feminine 8.jpg

Oltre al packaging un’altra differenza sta nell’applicatore, decisamente più lungo. L’ho provato solo un paio di volte, e l’ho trovato pratico e preciso.

Mulac_Feminine 5.jpg

Per quanto riguarda invece la formulazione dei rossetti vinilici, Cindy ci dice che sono caratterizzati da un finish glossato di media durata se utilizzati da soli, decisamente più durevoli se vengono applicati al di sopra di un rossetto liquido. La saturazione del colore è molto alta, quindi anche se utilizzati da soli l’effetto è pieno e coprente.

Swatches e comparazioni

Veniamo ora agli swatches e alla descrizione dei colori, partendo dai rossetti liquidi opachi, per poi passare ai vinilici e infine ad alcune comparazioni.

Liquid Lipstick

Mulac_Feminine Liquid Lipstick swatches.jpg

  • Ladylike, marrone intermedio rosato;
  • Ask Me, Please, è marrone intermedio con sottotono rosa malva, più neutro tra i colori dell’intera collezione;
  • Beauty Guru, arancio rosato caldo, che prende ispirazione dal rossetto Milf;
  • Hey, Bellezza!, è il colore più scuro, marrone rossastro caldo.

Io sto facendo una prima prova nel momento in cui sto scrivendo questo post. Ho indossato Beauty Guru (che posso già dirvi che è il mio preferito degli opachi) da circa un’ora e non lo sento assolutamente sulle labbra. La texture è sottile, si applica con facilità e asciuga dopo qualche minuto dalla stesura. Non mi pronuncio sulla durata, avendo fatto solo questo primo test.

Vinyl Lacquer

Mulac_Feminine swatches Vinyl Laquer.jpg

  • Iconic Nude, nude con sottotono beige neutro;
  • Sensual Burn, marsala rosato intenso;
  • Confidence Boost, marrone intermedio con sottotono neutro;
  • Go-To Sex Appeal, arancio mattone corallo, una delle tonalità più calde e aranciate della collezione. Cindy ci dice che è la versione vinilica di un mix tra le Velvet InkPotter’s Clay e Charm (vedrete la comparazione più avanti).

Anche in questo caso ho fatto solo una velocissima prova con Confidence Boost, e ho notato che il colore è pieno e coprente e l’applicazione è assolutamente agevole. Nei prossimi giorni ci aggiorneremo su Instagram per parlare delle prestazioni di questi nuovi rossetti!

Comparazioni

Vi mostro ora alcune comparazioni con altri prodotti labbra sempre della gamma Mulac, tra le quali quelle suggerite da Cindy nel suo video di presentazione.

Mulac_Feminine swatches compa 1.jpg

Iniziamo con il rossetto liquido Beauty Guru e il rossetto Milf, dal quale trae ispirazione. Sono d’accordo col dire che sono molto simili, anche se ovviamente le texture estremamente diverse fanno sì che la resa sulle labbra sia comunque differente.

Mulac_Feminine swatches compa 2.jpg

Qui invece abbiamo la comparazione tra i due nude più neutri della collezione, LadyLike e Ask Me, Please e una delle Velvet Ink pià famose, ovvero In My Birthday Suit. Come vedete quest’ultima è intermedia tra le due a livello di sottotono, ed è anche più chiara di entrambe le nuove.

Mulac_Feminine swatches compa 3.jpg

In questa immagine potete vedere il rossetto vinilico Go-To Sex Appeal tra le due Velvet Ink citate da Cindy nel video, ovvero Potter’s Clay, più scuro e mattone e Charm, più chiaro e corallo.

Mulac_Feminine swatches compa 4.jpg

In ultimo vi mostro una combo suggerita sempre da Cindy nel suo video, ovvero il vinilico Sensual Burn con la Velvet InkFancy.

Dove aquistare la Feminine Collection e prezzi

Potete trovare la Feminine Collection sul sito ufficiale Mulac, dove è scontata del 10% fino a martedì 12/06.

Il prezzo dei rossetti venduti singolarmente è di 15,90 euro (14,31 euro con lo sconto) mentre il prezzo della box è di 119,00 euro (107,91 se scontata). La box nel momento in cui sto scrivendo è esaurita, ma spero torni presto disponibile perchè per le appassionate di makeup e collezioniste come me è un pezzo da avere!

Bene ragazze, anche per questo post è tutto. Spero come sempre di esservi stata utile e di avervi fatto compagnia. See you soon al prossimo post! 😘

👉🏻Video di presentazione di Cindy

Huda Beauty – Rose Gold Palette Remastered

Buongiorno ragazze, in un mio recente sondaggio nelle stories di Instagram avete scelto che vi mostrassi la nuovissima Rose Gold Palette Remastered di Huda Beauty, che vedete nella foto qui sopra. Come suggerisce il nome si tratta di una nuova edizione della famosissima omonima palette.

Nel momento in cui sto scrivendo questo post non ho ancora avuto modo di provare la palette, pertanto vi mostrerò tutti gli swatches e le comparazioni con la precedente, anche a livello di packaging, senza entrare nel merito della qualità degli ombretti. Per questo ci aggiorneremo sul mio profilo Instagram in seguito ai primi test di indosso.

Parto col mostrarvi le differenze di packaging tra le due edizioni della palette. Come si vede dalla foto la Remastered ha un pack molto più curato ed elegante, in linea con l’altra palette da 18 colori del brand, la Desert Dusk, come si può vedere anche dalle immagini seguenti.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, la Remastered contiene in totale 16,6 grammi di prodotto e ha un PAO di 12 mesi. Alcuni ombretti sono made in Italy, altri made in Francia, mentre la versione precedente e la Desert Dusk, sono interamente made in Italy. Anche per quanto riguarda il contenuto di prodotto ci sono alcune differenze, perché la prima Rose Gold ne conteneva 18 grammi e la Desert Dusk ben 25,2 grammi.

Torniamo ora a concentrarci nello specifico sulle differenze tra le due Rose Gold.

Tra le 18 cialde che compongono le due palette troviamo 5 colorazioni nuove, e quindi 5 colorazioni non più presenti nella Remastered e 13 tonalità riproposte con una nuova formulazione.

Nella nuova Remastered troviamo infatti 8 ombretti matte dalla texture più burrosa e scrivente della precedente, anche se a mio avviso alcuni colori rimangono un tantino gessosi rispetto a quelli di altri brand, 8 ombretti metallici dalla texture quasi cremosa, il nero Black Truffle con texture wet & dry e una nuance illuminante in polvere pressata, ovvero Moon Dust.

Già dalle foto credo si percepisca la grande differenza di texture tra i precedenti 3D Metal texturizzati e i nuovi ombretti cremosi e metallici.

Vediamo ora nel dettaglio degli ombretti della nuova palette per poi tornare a parlare delle differenze tra le due.

Di seguito trovate gli swatches di tutti gli ombretti suddivisi per fila.

Vediamo ora i cinque nuovi colori proposti nella Remastered.

Ed ecco invece i cinque colori non più presenti nella nuova palette.

Come vedete sparisce anche Angelic, presente però nella Desert Dusk.

Infine vi mostro la comparazione tra le due versioni degli ombretti che troviamo in entrambe le palette.

Vi mostro in ultimo una foto degli ombretti dopo aver fatto gli swatches dove forse si riesce a intuire la consistenza cremosa dei metallici, soprattutto di #Blessed, che a mio avviso è il più cremoso di tutti.

Come scritto all’inizio non ho ancora potuto provare la palette, pertanto non esprimo giudizi se non quello che le nuove colorazioni mi piaccioni tutte come scelta cromatica.

Vi aggiornerò sicuramente nei prossimi giorni direttamente sulla mia pagina Instagram per quanto riguarda le prestazioni.

Dove acquistare la palette e prezzi

Nel momento in cui sto scrivendo la nuova palette non è ancora uscita su Sephora e non so se vi arriverà o meno. È comunque possibile acquistarla su alcuni siti inglesi come CultBeauty, dove è in vendita a 56 sterline (circa 64 euro) spedizione inclusa o eu Selfridges, dove è in vendita sempre a 64 euro. Questo sito,sul wuale io compro spesso, offre il vantaggio della spedizione smpre gratuita pagando una quota annuale di 18 euro.

Bene ragazze, anche per questo post è tutto. Spero come sempre di esservi stata utile e di avervi fatto compagnia. See you soon al prossimo post! 😘

👉🏻 Il mio post dedicato all’arrivo di Huda Beauty in Italia

👉🏻 Il mio post dedicato alla palette Desert Dusk